TEATRO VILLA FLORA ‘Le due lune’ tratto da  Le mille e una notte il 26 febbraio 

 Un vecchio sultano, sebbene in tarda età, ha un figlio con una schiava, che chiama Qamar al-Zamàn ( Luna del tempo). Il giovane cresce sano e bello, tuttavia rifiuta a diciassette anni di sposarsi, provocando le ire del padre. Così accade anche nella lontana Cina, dove la principessa Budùr, figlia del re, rifiuta di prendere marito, dato che così perderebbe ogni sua autorità. Entrambi i giovani vengono richiusi in una torre, ma una notte due jinn,(creature soprannaturali) decidono di farli incontrare facendo trasferire Budùr nella segreta di Qamar al-Zamàn.  

 Sfidandosi l’un con l’altro scommettono su chi dei due abbia il primato della bellezza. Ma i due giovani sono ugualmente belli da non rendere possibile il paragone. Si apre allora l’interessante sfida che permetterà ai giovani di innamorarsi l’uno dell’altra ma prima di ritrovarsi dovranno aspettare ancora a lungo… Il racconto si intreccia con momenti lirici dove la poesia si alterna alle atmosfere suggestive del teatro delle ombre. La parte musicale dello spettacolo affida le proprie suggestioni al repertorio popolare mediterraneo, da cui sono tratti suoni, dinamiche, linee melodiche e ritmi apparentemente lontani, ma in realtà assimilabili ad un’unica radice musicale. Questo immenso racconto è l’essenza stessa del viaggio lungo i secoli di un’idea di Islam basata su scambi, rapporti e integrazioni. Ma il vero protagonista della storia è l’amore,e Sherazade, figura assimilata dai narratori, colei che sfugge alla morte in forza di ciò che narra, diventa simbolo, non solo del potere di seduzione, ma soprattutto della forza dell’intelligenza e del fascino della parola.

Hurum Teatro in collaborazione con ARPA presenta: 

Le due lune, tratto da: Le mille e una notte. Spettacolo di narrazione, ombre e suoni. 

Al Teatro Villa Flora, via Portuense, 610. Ingresso: 10 euro : 7 spettacolo+ 3 tessera associativa PRENOTAZIONE NECESSARIA 3896492889 – hurumteatro@gmail.com