Teatro Manhattan ‘L’inferno secondo Alex’ di Mauro Cristofani dall’8 al 13 ottobre

LA SCOMMESSA DI UNA GENERAZIONE: “L’INFERNO SECONDO ALEX”

8-13 ottobre al Manhattan di Roma: i giovani della “Biplano” ripartono dal Teatro20131007-185022.jpg

“Ai giovani la crisi non fa paura: anzi, ci ridono su”. Lo garantiscono i ragazzi della nuova Compagnia Biplano Teatro, al debutto con la commedia “L’Inferno secondo Alex”, dall’8 al 13 ottobre al Teatro Manhattan di Roma. È la storia di Alex, un brillante politico che finisce all’Inferno… senza sapere quale crimine abbia commesso. La Biplano promette “uno spettacolo esilarante, pieno di misteri e colpi di scena, ma anche dotato di una profondità inaspettata. I giovani non hanno perso la speranza, e noi lo dimostriamo ripartendo da un settore su cui nessuno scommetterebbe: il Teatro”.

Quello immaginato dalla Biplano Teatro è un Inferno molto diverso dal consueto: i dannati sono bizzarri ma simpatici, l’ambiente spoglio ma non ostile, e soprattutto non sono previste pene di alcun tipo. Ma il fu Alex non è tipo da accontentarsi di una comoda eternità: vuole scoprire qual è stato il suo peccato mortale, per trovare davvero il suo posto in quel nuovo mondo. E la chiave tutto sarà una ragazza impassibile dallo strano umorismo che, incredibile a dirsi, sembra essere venuta all’Inferno di proposito.

Lo spettacolo, che avrà ben sette repliche, è stato scritto da Mauro Cristofani e verrà interpretato da un cast giovane e promettente, proveniente in gran parte dalla nota Scuola romana di Teatro Azione: Marco Emilio Alikarami, Massimiliano Calabrese, Giada Colafrancesco, Valeria Iacampo e Chiara Luna Oliviero. La colonna sonora – che includerà adattamenti da brani dei Muse – sarà curata da Massimo e Piero Calabrese, storici produttori e compositori musicali del Biplano Studio, da cui la Compagnia prende il nome. Alla regia, Massimiliano Calabrese e Luca Proietti.

“Nel nostro lavoro abbiamo puntato al coinvolgimento totale dello spettatore: il nostro obiettivo è tenervi su una corda di violino dall’inizio alla fine, e siamo sicuri che sarà così”, afferma Calabrese.
“La Biplano Teatro è particolare nel panorama italiano – spiega Proietti –, perché l’autore e la regia non coincidono: quindi ciascuno può dedicarsi esclusivamente al suo talento, pur lavorando a stretto contatto con l’altro. Inoltre, grazie al Biplano Studio possiamo dedicare un’attenzione alla parte musicale dello spettacolo che sarebbe impensabile per altre Compagnie”.
“E non dimentichiamo la qualità degli attori, frutto di giorni di rigorosa selezione – aggiunge Calabrese –. Insomma, noi ci siamo: e voi?”

La Compagnia Biplano Teatro cura una propria pagina Facebook (www.facebook.com/biplanoteatro) con informazioni e curiosità sul progetto. Per le prenotazioni al Teatro Manhattan (www.teatromanhattan.it) è possibile chiamare il 331 14 85 606 (lun 19-21, mar-dom 16-21) o scrivere a teatromanhattan@libero.it.

 

Annunci