Teatro Stanze Segrete dal 2 al 24 Febbraio 2013 ‘L’eredità di Eszter’ di Riccardo Cavallo, omaggio a Sandor Marai

L’EREDITA’ DI ESZTER
Uno spettacolo di Riccardo Cavallo 
Claudia Balboni
omaggio a Sandor Marai
con
Claudia Balboni
Nicola D’Eramo
Martino Duane
Elisa Pavolini

collaborazione artistica: Oreste Baldini
costumi: Claudia Balboni
sartoria: Bice Minori
scenotecnica: Stefano Massai
luci: Marco Maione
regista assistente: Annalisa Biancofiore

Sarà in scena al Teatro Stanze Segrete dal 2 al 24 Febbraio 2013 L’EREDITA’ DI ESZTER, uno spettacolo di Riccardo Cavallo, omaggio a Sandor Marai; con: Claudia Balboni, Nicola D’Eramo, Martino Duane, Elisa Pavolini
Eszter aspetta da venti anni il ritorno di Lajos, il suo grande amore, l’unico della sua vita. Un amore mai consumato perché Lajos è un incantatore, inaffidabile, bugiardo: un mascalzone, come lo definisce Laci, il fratello di Eszter. Lajos pur dichiarando il proprio amore ad Eszter, sposa sua sorella. Perché? “Perché tu non mi hai impedito di farlo”, sostiene lui. Ma “gli amori infelici non finiscono mai” e così Eszter vive nel ricordo di quell’unico amore la sua vita malinconica. (che strani percorsi hanno gli innamoramenti femminili. Vale proprio la pena per un uomo così superficiale ed egoista?)
Ed ecco che Lajos, ormai vedovo, torna con la figlia Eva. “Ci ha portato via tutto. Che cosa vuole da noi?” Si chiede Laci. Ma Eszter aspetta quel momento da venti anni e finalmente i due sono di nuovo l’uno di fronte all’altra. Ma il Lajos che lei ora ha davanti agli occhi non è il Lajos che ha accompagnato i suoi ricordi in tutti quegli anni. È un uomo dimesso, gli anni sono passati anche per lui. E allora Eszter lucidamente, quasi fosse un destino, accetta di piegarsi all’ultimo inganno del traffichìno Lajos, punendosi. Per non aver sfidato la vita prima fuggendo con lui, e di averla sciupata dopo, nel ricordo di un uomo che non c’è più e forse non c’è mai stato.
Sándor Márai, in origine Sándor Károly Henrik Grosschmid de Mára (Košice, 11 aprile 1900– San Diego, 22 febbraio 1989), è stato uno scrittore e giornalista ungherese. La sua fama è legata in particolare al romanzo Le braci, apparso in Italia nel 1998 e L’eredità di Eszter, pubblicato nel 1999. Largamente trascurato al di fuori dell’Ungheria, la sua opera (fatta di poesie, romanzi e diari) è stata “riscoperta” solo recentemente e ripubblicata in francese (1992), inglese, tedesco e italiano ed è ora considerata parte dei capolavori della letteratura europea del XX secolo.

Stanze Segrete Via della Penitenza, 3 ( Trastevere ) tel. 06.6872690 / 3889246033.
Botteghino: dalle 18,30 alle 21 consigliata prenotazione tel. Posti 40.
Biglietti: Intero 13 euro – Ridotto 10 euro – Tessera Obbligatoria 3 euro.
Sconto ATAC: biglietto ridotto per coloro che si presentano in teatro con un biglietto obliterato in giornata o con l’abbonamento.

Riduzione concessa a: giovani fino ai 25 anni (documento di identità) – anziani dai 70 anni (documento di identità) – Professionisti dello spettacolo.

Orari dello spettacolo: serali ore 21.00, domenica pomeridiana ore 19.00.

Annunci